Lifting delle cosce

Lifting delle cosce

Il lifting della fascia interna delle cosce ha come obiettivo la riduzione dell’eccedenza di adipe e pelle in questa zona.

In questa parte del corpo, la pelle è molto fine ed è quindi soggetta ad un rilassamento frequente nonché ad una perdita di elasticità importante, spesso genetica.

Foto prima e dopo

Chi è un buon candidato per il lifting delle cosce?

La chirurgia della fascia interna delle cosce è adatta sia agli uomini che alle donne che soffrono di un eccesso di grasso e di pelle a questo livello.

Il rilassamento può essere causato dal naturale processo di invecchiamento cutaneo, da una perdita di peso notevole oppure essere il risultato di una lipoaspirazione delle cosce, in seguito alla quale la pelle non ha risposto in modo positivo.

Descrizione:

Il lifting delle cosce permette di armonizzare la morfologia delle cosce eliminando l’eccesso di grasso e pelle cumulato durante gli anni. Si tratta di un intervento piuttosto leggero e molto soddisfacente, che richiede però un po’ di pazienza per un risultato finale.

Lifting delle cosce, procedura:

In fase preoperatoria, si effettua un esame clinico minuzioso per scegliere il tipo di incisione da effettuare e la sua esatta posizione, decidendo inoltre se sarà necessario associare una liposuzione.

Nelle 48h precedenti l’intervento, il paziente dovrà sottorposi ad un’analisi del sangue completa nonché una consultazione con il medico anestesista.

Il giorno dell’operazione, il paziente dovrà essere a digiuno almeno 6h prima dell’intervento.

Per ridurre al minimo il rischio di complicazioni, abbiamo scelto di utilizzare le tecniche più avanzate nel campo della chirurgia plastica delle cosce, rispettando in particolare l’architettura dei tessuti, soprattutto a livello dei vasi sanguigni e linfatici.

Esistono tre tipi possibili di incisioni in funzione del tipo di pelle. La tecnica orizzontale pura si pratica quando l’eccedenza di pelle è predominante sulla lunghezza, e si può agire tirando la pelle verso l’alto. Solitamente viene applicata in caso di rilassamento cutaneo leggero.

La tecnica verticale pura tratta invece l’eccesso nel senso della larghezza, con una cicatrice verticale lungo tutto l’interno coscia. Questa procedura è poco utilizzata visto che l’eccedenza in altezza è praticamente normale.

Abbiamo poi la terza e ultima tecnica mista, che consiste nel combinare le due incisioni così da trattare l’eccesso cutaneo nei due sensi, lasciando una cicatrice a L rovesciata oppure a forma di T.

Nella maggior parte dei casi, si effettua in primo luogo una lipoaspirazione con lo scopo di eliminare definitivamente l’eccesso di grasso accumulato.

L’operazione si conclude con un bendaggio elastico.

La durata media va dalle 2 alle 3 ore, a seconda dell’importanza dell’atto chirurgico e si effettua in anestesia totale. Solitamente richiede una notte di degenza in ospedale.

Recupero e risultato:

La fase postoperatoria prevede degli ematomi che durano dai 10 ai 15 giorni e un gonfiore progressivo che sparirà dai 4 ai 6 mesi successivi all’intervento.

Il paziente deve rimanere a riposo da 15 ai 21 giorni, con una ripresa dell’attività sportiva dopo 6 settimane.

Una guaina compressiva è necessaria dalle 4 alle 6 settimane. Da prevedere inoltre un’iniezione di anticoagulanti nei primi 10 giorni per limitare i rischi di flebite.

Il risultato le lifting sarà visibile dopo 6-12 mesi, con delle cicatrici inzialmente di colore rosso, che si schiariranno e diminuiranno di volume col passare del tempo. È fondamentale proteggersi dai raggi solari

Gabinetto situato nel centro di Nizza

Un luogo adatto e amichevole per permetterti di beneficiare di consulenze mediche e trattamenti non invasivi di medicina estetica.