Lipofilling ai glutei

Lipofilling ai glutei

In campo estetico, i glutei sono una parte fondamentale dell’universo femminile, tanto della sua seduzione che nell’armonia del suo corpo. Oggetto del desiderio, il fondoschiena è ormai capace di rendere famose alcune donne nel mondo di oggi.

Foto prima e dopo

A volte, una donna può non essere soddsfatta dei propri glutei: troppo piccoli, cadenti o inadeguati al resto del corpo.

Partendo da questo punto di vista, molte donne sono tentate di ridare volume al proprio fondoschiena scegliendo un metodo estetico naturale, senza cicatrici, come il lipofilling dei glutei, detto anche “lipomodellamento”. Questa tecnica consiste nel trasferire delle cellule adipose in eccesso da una parte del corpo della paziente stessa, ai glutei

Per chi è fatto questo intervento?

Questo procedimento è adatto a tutte le donne che hanno, contemporaneamente, un difetto nel volume dei glutei e un eccesso di grasso accumulato in altre zone del corpo (pancia, fianchi, cosce e interno coscia…).

Lipofilling ai glutei, procedura:

Durante la consultazione pre-operatoria, si effettua un’analisi completa delle aree donatrici (steatomeria) e una valutazione della morfologia dei glutei, prendendone in considerazione anche la qualità della pelle e l’elasticità dei tessuti.

L’intervento avviene in anestesia totale e dura circa 1-2 ore.

In sala operatoria, il chirurgo procede al prelievo del grasso dalle aeree donatrici come la pancia, le cosce o i fianchi. In seguito, il grasso viene purificato con una centrifuga, lasciato riposare o semplicemente lavato. Lo scopo di queste operazioni è di separare le cellule adipose di buona qualità dalle impurità (sangue, siero, resti cellulari).

Nella fase successiva il grasso viene iniettato nuovamente nei glutei, attraverso delle microincisioni e delle cannule. L’iniezione viene fatta progressivamente, con una quantità adattata al soggetto e in zone precise che permettono di dare il miglior risultato possibile in termini di forma e volume.

La paziente termina l’operazione indossanto una guaina a pantaloncino contenitiva.

L’intervento può essere eseguito in ambulatorio oppure richiedere una degenza di 24h in ospedale.

Recupero e risultato:

All’uscita dalla sala operatoria, la paziente può sentire dei dolori moderati per qualche ora, controllabili con normali analgesici. Nelle zone donatrici vi saranno delle ecchimosi che spariranno nel giro di 2 settimane. Gli edemi si sviluppano durante la prima settimana e diminuiscono progressivamente col passare del tempo. Per ottenere un volume stabile si devono aspettare dai 3 ai 6 mesi: in effetti, nei primi mesi si assiste ad una riduzione progressiva del grasso (ne rimarrà circa il 70% di quello iniettato).

Si consiglia una settimana di riposo dal lavoro e una ripresa dell’attività sportiva dopo almeno 6 settimane.

Conclusione:

Quando si parla di aumento dei glutei, questa tecnica rappresenta il gold standard, con miglioramenti e sviluppi notevoli negli ultimi anni. Permette infatti di ottenere un risultato migliore rispetto alle protesi sul medio e lungo termine, e senza cicatrici. Inoltre, è importante ricordare che non vi è alcun corpo estraneo, quindi non vi è pericolo di complicazioni a lungo termine, di rigetto né alcuna cambiamento di protesi di prevedere. Il suo unico limite è la quantità di grasso disponibile nella paziente.

Gabinetto situato nel centro di Nizza

Un luogo adatto e amichevole per permetterti di beneficiare di consulenze mediche e trattamenti non invasivi di medicina estetica.